Storia della Diocesi di San Rocco

Verso l'inizio del 1900 famiglie emigrate da Guardia Lombardi in provincia di Avellino si sono trasferite nella  zona di Bunker Hill di DUNMORE, Pennsylvania USA. Portarono con essi lo spirito di sacrificio, il coraggio, la forza e la fede.  Caratteristiche fondamentali della comunitÓ di Bunker Hill. Cercare di scrivere la storia completa delle Persone e della Diocesi di San Rocco Ŕ difficile, non essendoci documentazioni  a disposizione.
La Chiesa  di San Rocco f¨ fondata da un gruppo di uomini residenti in Bunker Hill, i quali appartenevano alla "SocietÓ della Congregazione della Chiesa di San Rocco". Fondi furono raccolti tra circa 40 famiglie facenti parte la fondazione della congregazione.
La Chiesa f¨ comprata dalla  " SocietÓ " dai Presbiteriani. Per circa 17 anni vari Preti  delle Diocesi  vicine si sono occupati delle necessitÓ spirituali della Diocesi. Nel 1922 la chiesa di  San Rocco diventa Diocesi e ottiene un proprio  Prete, la diocesi  cresce fino a  145 famiglie. Attualmente la Diocesi Ŕ formata da circa 300 Famiglie.

Nel Gennaio del 1999  la Chiesa di San Rocco  f¨ colpita da un incendio che ne danneggi˛  parte dell' interno. Lo spirito della comunitÓ Guardiese, la fede e l'unione dei loro antenati  port˛ alla ricostruzione della Chiesa. Le spese furono pagate da "Diocesani Anonimi". Durante le riparazioni  le Sante Messe  furono celebrate nello scantinato della Chiesa, malgrado l'acre odore di fumo, Padre Anthony Tombasco ( affezionatamente chiamato Padre Tom) Parroco per molti anni, celebr˛ Messa nel gremito scantinato. Per la Santa Pasqua tutto torn˛ alla normalitÓ nella Diocesi di San Rocco.


La Festa

La Fetsa in onore di San Rocco Ŕ una tradizione che f¨ portata da Guardia Lombardi dagli antenati dei Diocesani della chiesa di San Rocco. Celebrata nel fine settimana pi¨ vicino al 16 Agosto (San Rocco). La Festa, un evento diviso in tre giorni, ha il suo evento culminante nella Prcessione, tenuta dopo la celebrazione della  Messa pomeridiana. La Processione, tradizione antica di 80 anni,  si tiene tra le strade  di Bunker Hill  nell'ultimo giorno della festa (la Domenica). Gli uomini della parrocchia  portano a spalla la statua di San Rocco,  della Vergine Maria e di San Giuseppe, lungo un percorso di 2.5 km. Durante il percorso vengono effettuate delle fermate, per consentire ai fedeli di rendere omaggio ai Santi e per raccogliere delle offerte. Negli anni passati le Vedove della Diocesi appendevano con uno spillo, gioielli  e  preziosi ai mantelli dei Santi, in segno di sacrificio. Molte donne  effettuavano il percorso della processione a piedi scalzi in segno di devozione. Anche se questa tradizione pian piano agli inizi del 1960  tende a scomparire con le nuove generazioni, circa 1000 persone continuano ad onorarla. Dopo la Processione, la Benedizione viene tenuta all'interno della Chiesa con la Reliquia di San Rocco. La tradizione non Ŕ cambiata  con il tempo, i diocesani si riuniscono nello scantinato della Chiesa per degustare piatti tradizionali  come la Pizza Fritta, salsicce e peperoni e una varietÓ di dolci acompagnati con un cappuccino o un espresso. La Festa di San  Rocco Ŕ conosciuta nelle zone vicine, per il duro lavoro e la cooperazione delle persone per  la Processione in onore del loro Santo Patrono.

Foto: